15 49.0138 8.38624 1 1 4000 1 https://www.dinaforniture.it/blog 300 true
Dina Forniture - Acciaio Inox

Acciaio Inox 304, 201, 430, le differenze

In merito a strumenti e apparecchiature professionali si sente spesso parlare di acciaio Inox, ritenuto, non a torto, uno dei migliori materiali con cui realizzare attrezzature da cucina.

La scoperta dell’acciaio Inox, o inossidabile che dir si voglia, si deve agli inglesi Woods e Clark, che nel 1872 brevettarono una lega di ferro resistente agli acidi e contenente il 35% di cromo.

Il primo impiego nella produzione industriale dell’acciaio Inox avvenne però solo nel 1913, quando Harry Brearley di Sheffield, utilizzandolo per le canne delle armi da fuoco,  si accorse che non si arrugginiva nonostante l’esposizione agli agenti esterni.

La prima “illustre” menzione di questo progresso tecnologico risale invece al 1915, quando un articolo del New York Times elogiò la resistenza alla corrosione “perfino a contatto con gli acidi organici contenuti nei cibi” delle posate in acciaio Inox.

Ma cos’è che rende così speciale questo materiale?
L’acciaio inossidabile gode della combinazione del cromo (contenuto nell’acciaio) con l’ossigeno presente nell’aria, una singolare reazione chimica che favorisce la formazione sulla sua superficie di un sottilissimo film passivante che lo protegge da tutte le sostanze aggressive rendendolo inossidabile.
La caratteristica straordinaria di questo sottile strato di pellicola non risiede solo nella resistenza alla corrosione e all’ossidazione, ma anche nella capacità di ricomporsi anche in seguito ad un eventuale danneggiamento.

L’inossidabilità è, come detto, strettamente legata al contenuto di cromo, ma può essere incrementata utilizzando altre leghe come il nichel o il molibdeno.

Ecco perché con il tempo sono nati diversi tipi di acciaio inossidabile, adatti ad impieghi speciali in base alle leghe da cui sono composti.

Nello shop on line di Dina Forniture sono moltissime le attrezzature professionali da cucina realizzate con l’utilizzo delle diverse tipologie di acciaio Inox AISI 304 , 430  e 201 , in modo da offrire un ampio assortimento di prodotti disponibili a prezzi differenti e ognuno con le proprie specificità.

Ma quali sono le caratteristiche dei diversi modelli di acciaio Inox e in cosa si differenziano?

L’acciaio AISI 304 si rivela particolarmente adatto a lavorare negli ambienti corrosivi e ideale da utilizzare negli ambienti umidi e a contatto con detergenti molto aggressivi. ecco perché è molto utilizzato nell’industria alimentare. Grazie alla presenza del nichel e del cromo si tratta infatti di un materiale molto resistente e duraturo, le cui performance rimangono costanti nel tempo.

L’acciaio AISI 430 ha un alto contenuto di cromo e l’assenza di nichel.
Anche questo acciaio ha raggiunto un largo impiego nel mondo dell’industria alimentare.

L’acciaio AISI 201, infine, è diventato popolare grazie alla bassa percentuale di nichel.
Questa  tipologia di acciaio è meno costosa perché riducendo la percentuale di nichel si riduce anche il costo complessivo della lega.

È chiaro quindi che, sebbene queste leghe possano sembrare tutte molto simili visivamente, presentano invece delle notevoli differenze dovute alla loro composizione chimica.
La selezione di quale tipologia di prodotto scegliere, in base al materiale di realizzazione, spetta a voi. A noi non resta che dirvi “buona scelta!”.

Dina Forniture - I coltelli
Precedente
I coltelli, le armi culinarie per eccellenza degli chef
Dina Forniture - Sfogliatrice Professionale
Successivo
Sfogliatrici professionali, per una laminazione perfetta dell’impasto